#DontEmojiAndDrive, la campagna di guida sicura di Ford Italia

Nessun commento

Ford Italia, il noto marchio automobilistico, ha da poco lanciato una nuova campagna di guida responsabile che ha l’obiettivo di creare consapevolezza sul gran numero di incidenti stradali causati dall’utilizzo delle nuove tecnologie mentre si guida. Secondo gli ultimi dati, nel corso del 2014 ci sono stati più di 175.000 incidenti, il 20% dei quali causati dell’utilizzo dello smartphone alla guida. Da questi dati è nata dunque la volontà del team di Ford Italia di sensibilizzare gli automobilisti con una campagna nata lo scorso 17 luglio, in occasione del WorldEmojiDay, la giornata mondiale dedicata alle emoji, le simpatiche emoticon che ogni giorno utilizziamo all’interno delle applicazioni di messaggistica istantanea e nei social network per esprimere in pochi secondi uno stato d’animo.

Sfruttando il tema del giorno, i responsabili della comunicazione di Ford Italia hanno pensato di lanciare la campagna “Don’t emoji and drive“, così da veicolare con una serie di immagini realizzate ad hoc il grande rischio che si corre adottando comportamenti sbagliati alla guida, come ad esempio utilizzare lo smartphone per rispondere ad un messaggio. Prima del lancio della campagna #DontEmojiAndDrive, Ford Italia ha lanciato un’altra importante campagna di sensibilizzazione sempre legata alla guida responsabile: “Don’t Scroll and Drive”.

matteo-acitelli-DontEmojiAndDrive -ford-italia

La campagna “Don’t Scroll and Drive” ha focalizzato l’attenzione al social network di mobile photography Instagram dove attraverso un tool viene evidenziato il pericolo che si corre guardando anche per un solo secondo lo smartphone mentre si guida: con un scroll di un secondo vengono mostrate le ultime 24 foto postate sul social network, un’iniziativa utile a mettere in evidenza che basta un solo secondo di distrazione alla guida per vedersi passare tutta la vita davanti. Gli utenti interessati ad approfondire l’iniziativa possono collegarsi al sito Lifein1Second e testare il tool. Due campagne davvero ben realizzate che si spera possano contribuire ad aumentare l’attenzione al tema della sicurezza alla guida e all’uso responsabile dello smartphone.

Related Articles