Sedentari in Movimento verso Rio 2016

Si può essere in forma senza praticare alcuno sport? – Secondo l’ultima ricerca Doxa/Unaitalia intitolata “Sport, attività fisica e alimentazione”, sono circa 16 milioni gli italiani che si mantengono in forma svolgendo attività fisica, attraverso alcuni accorgimenti nella vita di tutti i giorni. Sono persone che non hanno tempo per seguire corsi di aerobica o per praticare uno sport, ma sono attenti alla forma fisica e al benessere. Il loro segreto è una combinazione di attività fisiche con un’alimentazione equilibrata. Trasformando le attività quotidiane in esercizio fisico, questi “sedentari in movimento” come vengono definiti dalla ricerca, sfruttano ogni momento libero che hanno a disposizione e lo trasformano in attività fisica.

matteo-acitelli-selfie-tania-cagnotto
Da questa ricerca si evince che l’80% cerca di evitare gli ascensori in favore delle scale, il 62% sceglie di muoversi a piedi almeno 3 volte a settimana (il 77% anche solo occasionalmente), il 46% pratica la camminata veloce o fit walking mentre il 24% si sposta in bicicletta per andare a lavoro o a fare la spesa almeno 1-2 volte a settimana.
Ciò che spinge queste persone a tenersi in forma, spaziano da ragioni estetiche a motivi di salute, non tralasciando un altro importante aspetto; l’attività sportiva contribuisce a scaricare la tensione e lo stress.
L’attività fisica intrecciata alle consuete azioni quotidiane non è l’unico aspetto da tenere in considerazione per mantenersi in forma.

https://twitter.com/MatteoAcitelli/status/747836279878987776

I sedentari in movimento, sembrano anche conoscere un altro aspetto a cui bisogna prestare molta attenzione, ovvero, l’alimentazione: i due terzi tendono, infatti, a privilegiare un regime equilibrato mentre la metà di essi pone molta attenzione a non ingerire troppi zuccheri o sale limitando, inoltre, i cibi grassi. Tra gli alimenti irrinunciabili per tenersi in forma troviamo la frutta, la verdura e le proteine magre, come pollo e tacchino. 
Le carni bianche possiedono, infatti, proteine irrinunciabili per chi tiene alla forma fisica, e sono considerate una scelta ottimale per chi fa sport. 
Michelangelo Giampietro, nutrizionista e medico dello sport, approva questa tendenza: “Le carni bianche contengono molte proteine, pochi grassi e di buona qualità, hanno un’elevata digeribilità e un buon contenuto di vitamine e sali minerali. Per questa ragione le virtù nutrizionali rappresentano un’ottima scelta per gli sportivi o per chi vuole tenersi in forma.”

Queste ragioni sono alla base dell’iniziativa #SedentariVersoRio, promossa dal blog “W Il Pollo”, nell’ambito di una campagna di valorizzazione delle carni bianche sostenuta da Unaitalia, associazione che riunisce i principali produttori di carni avicole, e realizzata con il supporto di un team di esperti: Michelangelo Giampietro, nutrizionista e medico dello sport, Carla Consoni, trainer e docente di educazione fisica, e le nutrizioniste M. Lorena Tondi e Erminia Ebner. 
Chiunque è interessato a partecipare può collegarsi su www.sedentariversorio.it e seguire le istruzioni sulla home page per ricavare in pochi semplici click un programma di allenamento unito ad una dieta adatta alle esigenze di ogni persona.

infografica_orizzontale

The Fisherman Burger Roma, la nuova risto-pescheria con vista Castel Sant’Angelo

The Fisherman Burger apre in pieno centro a Roma in Piazza Pasquale Paoli 15. Immersi in un’atmosfera rilassante, amichevole e raffinata, si possono gustare dal mattino alla sera, cibi di ottima qualità che appartengono alla tradizione marinara pugliese nel suo incontro con la gastronomia del New England statunitense. Questa regione degli Stati Uniti, nel corso dell’ultimo secolo, ha ospitato numerosi immigrati italiani e le città di Boston e New York sono ancora oggi quelle in cui i nostri connazionali recitano un ruolo di primo piano. I numerosi locali di Little Italy non servono soltanto pizza e spaghetti ma una numerosa serie di piatti che fanno parte della tradizione marinara di cui il nostro paese è un esempio a livello mondiale. Le acque fredde del golfo del Massachussetts rappresentano, infatti, l’habitat ideale per astici e aragoste, un ingrediente rinomato e abbondante nell’intera regione.

the-fisherman-burger-roma

Gli italiani che vivono in questa regione hanno saputo sfruttare le proprie capacità marinare, culinarie e commerciali dando vita a una fusione gastronomica unica, creando piatti prelibati e allo stesso tempo economici. Ecco dunque, che nel menù troviamo il celebre lobster roll, il fish & chips, le cozze tarantine gratinate, i burger di tonno, merluzzo o salmone e le insalate di polpo gamberi o calamari. Quello delle risto-pescherie è una tendenza che ha avuto uno sviluppo notevole negli ultimi anni in tutta Italia. Si tratta perlopiù di vere e proprie pescherie che hanno iniziato a proporre le rimanenze della giornata nei propri menù per l’aperitivo e la cena.

L’idea di trarre spunto dalla risto-pescheria per The Fisherman Burger Roma esula da motivazioni più modaiole e deriva dalla volontà di trasmettere alla clientela la qualità del prodotto ittico fresco, proposto a prezzi contenuti. Il pesce cucinato al Fisherman Burger proviene direttamente dalle coste pugliesi e da tutto il Mediterraneo ed è fresco di giornata. Come in una risto-pescheria, dal banco del pescato di The Fisherman Burger Roma si può scegliere il prodotto ittico e decidere se portarlo a casa oppure farselo cucinare nella cucina a vista, così da gustarlo comodamente seduti in sala. Nella sala del “bar del mare”, inoltre, ci si può accomodare per assaggiare crudités di crostacei e molluschi accompagnati da bollicine e vini selezionati per un aperitivo all’insegna del gusto del mare.